Fibromialgia: curarla con l’approccio integrato

2021-02-03T18:38:59+00:00 3 febbraio 2021|Psicologia|

Cos’è la fibromialgia e come curarla?

La fibromialgia è un dolore cronico che si avverte nelle zone muscolari e ossee. I sintomi possono manifestarsi in tutto il corpo e diventare acuti e insopportabili.

Il dolore può essere intermittente o costante, presente in particolari momenti ormonali, in situazioni di sforzi muscolari oppure comparire in circostanze completamente improvvise. La fibromialgia anche se non letale, per la sua cronicità, è collegata ad altre situazioni cliniche come l’irritabilità, lo stress, l’insonnia, l’affaticamento.

La fibromialgia è una sindrome multifattoriale ed è quindi importante tenere in considerazione sia l’aspetto fisico che psicologico del problema. Le cause di questa sindrome non sono note, ci sono infatti diversi fattori che la influenzano e sono riferibili sia a traumi fisici che psicologi.

Come funziona l’approccio integrato?

Oltre all’intervento farmacologico è importante creare un approccio multidisciplinare attraverso l’esercizio fisico e il supporto psicologico. Questo approccio permette di intervenire sul dolore per ridurre i momenti criticiL’approccio multidisciplinare beneficia dell’efficacia della terapia fisica e della psicoterapia.

In che modo interviene la Terapia fisica?

L’esercizio fisico è un ottimo alleato per la prevenzione, per il superamento delle criticità e per il mantenimento di una buona condizione fisica nel paziente con fribromialgia.

L’attività aerobica a basso impatto come camminare, andare in bicicletta sono il modo migliore per iniziare a muoversi. Per migliorare postura, flessibilità e forma fisica è importante associare uno specifico programma di esercizi di mobilizzazione articolare, di respirazione, di allungamento e di rinforzo muscolare.

Il paziente potrebbe non gradire l’idea di dover fare esercizi se ha già dolore o se si sente stanco e affaticato, il  fisioterapista può aiutare con esercizi a basso carico adeguati alla singola persona.

L’attività fisica ha la capacità di creare un senso di benessere fisico e mentale con una netta diminuzione del dolore, è  fondamentale quindi mantenere un’attività moderata ma continuativa.

A cosa serve la Psicoterapia?

Con la psicoterapia si lavora sulla gestione dell’ansia, della tensione e della paura per ridurre i momenti di anticipazione del dolore rispetto alla propria situazione clinica e all’elevata preoccupazione vissuta. I peggioramenti a volte si hanno quando la paura del dolore contribuisce a far sviluppare i sintomi stessi, come una sorta di profezia che si auto-avvera. La paura di quello che si teme di più o la condanna per la propria situazione clinica diventa il fattore scatenante del problema stesso.

E’ importante prendersi cura dell’aspetto emotivo del dolore  quando si cerca una soluzione a problemi multifattoriali. Con psicoterapia si costruiscono specifiche strategie di soluzione per alleviare il dolore e ridurre i momenti critici.


Il programma per la Fibromialgia con l’approccio integrato si svolge in collaborazione con il Centro Fisiomedico Parco della Contessa  e la dott.ssa Isabella Masciulli.

Per maggiori informazioni potete contattare il numero +39 049 9601 721 .

Contattami su Whatsapp